Calcio a 5 – Serie C2 | Locri futsal dominatrice assoluta

413

Non sono mancate le sorprese nelle prime gare di campionato del 2018. Su diversi campi i portieri, sono stati tra i principali protagonisti presagendo ad una girone di ritorno entusiasmante. Tali premesse non sono valide per il Locri sempre più padrone del campionato con un margine di +10 sulla nuova seconda in graduatoria. Gli uomini di mister Ferrara pur con qualche patema alla distanza, piegano la resistenza della PGS inanellando la settima vittoria consecutiva interna. In continua evoluzione la zona playoff e playout. Per quel che riguarda la parte alta della classifica lo stop del Filadelfia e la frenata del Davoli proiettano, sul secondo gradino del podio il Vibo C5 capace di passare, dal dominio quasi assoluto sul campo del Cittanova al rischio di compromettere il risultato modificando l parziale 6-6 nei minuti finali. Inizia male il nuovo anno del Futsal Club Filadelfia sconfitto in rimonta, sul proprio campo, dalla Fantastic five Siderno ritornata la bella realtà dello scorso torneo. Carrera Angelo portiere ViboCarrera Angelo portiere ViboOccasione persa per tornare al secondo posto per la Davoli Academy. Il quintetto soveratese avanti di tre reti si fa irretire dal quinto uomo della Costa del Lione facendosi raggiungere nei minuti di recupero. Così come accaduto nel match d’andata Ludose Zefhir/Reggio evitano di farsi del male annullandosi a vicenda al termine di una gara caratterizzata dalle alterne marcature. Crollo interno della Xenium regolata con un secco 1-7 da un tonico Rombiolo che, esce dalla zona playout. Il quinto consecutivo passo falso dei ragazzi del presidente Corio fa precipitare la squadra in fondo alla classifica. In quel di Catanzaro matura il terzo pareggio di giornata. Nel posticipo serale la Florentiana non riesce a gestire il doppio vantaggio facendosi raggiungere nel finale dall’indomita Pol. Molochiese.

LOCRI FUTSAL – PGS AURORA GALLICO 5 – 3

Marcatori: 7’ Rappocciolo (LO), 20’ Branca (PGS), 30’ Pestich (LO), 35’ Crisali (PGS), 37’ Nava (PGS), 39’ Gnisci (LO), 46’ Palumbo (LO), 59’ Gnisci (LO)

Locri PGS ingressoLocri PGS ingressoInizia il 2018 con una vittoria per la squadra guidata da mister Ferrara, un successo sudato che ha messo in auge il carattere di questa squadra in questa stagione, la voglia di vittoria e le armi a disposizione sono notevoli e il risultato è andato da pronostico. Il primo tempo è stato molto contratto e anche un pò lento, forse c’era ancora qualche “panettone” nelle gambe, gli amaranto lo chiudono in vantaggio grazie alle reti dei due propri bomber ovvero Rappocciolo e Pestich.
L’inizio della ripresa invece inizia con una doccia gelata per capitan Orlando & compagni, infatti gli ospiti partono subito alla grande e grazie anche a qualche disattenzione di troppo dei locali pareggiano il match e addirittura si portano in vantaggio per 2-3. Qui inizia a crescere il carattere degli amaranto e soprattutto la qualità tecnica, il forcing diventa sempre più offensivo, Gnisci si procura e sigla il rigore del pareggio e poco un ottimo cambio al momento giusto manda Palumbo al tiro per il 4-3 al termine di una corale azione di squadra.Locri PGS salutiLocri PGS saluti Il Locri prova a chiudere il match ma diventa troppo precipitoso sotto porta, le squadre di allungano e le azioni si rimbalzano e su una di queste Gnisci sigla la rete di chiusura del match.Gli amaranto marchiati Centro Vittorio Alfieri quest’oggi hanno forse fatto più fatica del previsto però l’importante era portare a casa i 3 punti per continuare col vento in poppa. Si allunga anche la distanza in classifica con la seconda che diventa il Vibo, ora la squadra del presidente Puro si trova a +10 sulla seconda, buon bottino per programmare con oculatezza questa seconda parte di stagione, ancora nulla è deciso per questo si continua a lavorare sempre al massimo per raggiungere gli obiettivi. (a.s. Locri Futsal)

POL. CITTANOVA – VIBO C5 6 – 8

Marcatori: Bovalina (3), Maurici, Larosa, Catanese per la Pol. Cittanova. Paternò (4), Mandarano (2), Grillo, Carrera per il Vibo

Grillo Armando calcia ViboGrillo Armando calcia ViboPartita dai due volti questa giocata al pala sport di Cittanova. Ad un primo tempo di netta marca vibonese nella quale sembra una gara chiusa in anticipo, ha fatto seguito una ripresa controversa con gli ospiti alquanto soft ed i padroni di casa determinati nel recupero prima di cedere nel finale. Come premesso il primo tempo del Vibo è praticamente perfetto. Giocate rapide ed efficaci e ben sei reti fanno da cornice ad una evidente superiorità. In virtù del cospicuo bottino il Vibo, credendo di avere ipotecato i tre punti, resta con la testa negli spogliatoi. Nel futsal. Però, le situaizioni cambiano in fretta e senza la dovuta concentrazione può accadere di tutto. Il Cittanova senza demoralizzarsi inizia a macinare giuoco riuscendo ad equilibrare il risultato a pochi minuti dal termine. Gli sforzi profusi ed il fatto di non accontentarsi della divisione della posta giocano un brutto scherzo ai locali che, subiscono da Grillo la settima rete. Nel vano tentativo di rimediare i padroni di casa, lasciano sguarnita la difesa ed il portiere ospite Carrera direttamente dalla propria area sancisce con un preciso tiro il definitivo 6-8.

FUTSAL CLUB FILADELFIA – FANTASTIC FIVE SIDERNO 3 – 4

Marcatori: 14’ S. Fiorenza (FFS), 16’ Catanzaro (FCF), 26’ Errigo (FFS), 29’ e 32’ Panzarella (FCF), 50’ Vitale (FFS), 53’ Errigo (FFS)

F F SidernoF F SidernoRitorno in campo incredibile per i biancoblu che escono sconfitti in casa dal Siderno ultimo in classifica!  Che non sarebbe stata una gara facile lo si era intuito già dai primi minuti con gli ospiti più aggressivi e Futsal in attesa del gol sblocca gara. Siderno però mostra subito delle avvisaglie andando vicino al gol più volte, si sveglia cosi la Futsal che sfiora il gol con Caruso. È solo un lampo che non accende i giocatori di casa che cosi, all’ennesima offensiva ospite, vanno sotto con un tiro non irresistibile per Michienzi. Reazione dei leoni c’è e Catanzaro mette subito in pari il match. Siderno però tiene bene il campo e Futsal molto compassata cerca il gol del vantaggio. A pochi minuti dalla fine però, pasticcio di Michienzi che passa la palla all’avversario che ringrazia e mette dentro. Ricomincia cosi la squadra di casa ad attaccare e trova un gran gol con Panzarella servito al volo da Dastoli. Finalmente sprazzi di vera Futsal si intravedono e ancora Panzarella sfiora il vantaggio. Finisce cosi un primo tempo sofferto. Seconda frazione comincia alla grande con Panzarella che porta in vantaggio i suoi su punizione. Un gol liberatorio che esalta i biancoblu che vanno più volte al tiro e sfiorano il doppio vantaggio ma la palla non entra. Siderno resta cosi in partita e ritorna dalle parti di Maggisano che piu volte si deve impegnare. Piu passa il tempo e più si teme il Siderno che è molto convinto di poter strappare punti. Convinzione che si traduce in realtà tant’è che, con un gran gol dell’attaccante grazie ad un tocco sotto mette in rete. Gelata la Futsal che s innervosisce e provoca un tiro libero che il Siderno realizza. Incredibile vantaggio ospite a pochi minuti dalla fine. Ci prova col quinto uomo ma non basta. (a.s. Francesco Gugliotta)

DAVOLI ACADEMY – COSTA DEL LIONE 5 – 5

Marcatori: 11’ Ranieri (DA), 13’ Gregoraci (DA), 15’ Raffaele (DA), 19’ F. Parafati (DA), 29’ El Khattabi (CL), 34’ Madonna (CL), 41’ Ranieri (DA), 46’ e 62’ Morabito (CL), 63’ Madonna (CL)

Davoli Costa Lione Davoli Costa LioneCome dilapidare tre punti nei minuti di recupero! Questo potrebbe essere il tema del “film” visto a Soverato dove i padroni di casa per oltre 60’ in vantaggio si fanno agguantare dall’indomita Costa del Lione. Quasi rileggendo un copione già visto la Davoli Academy, si approccia al match con grande enfasi portandosi dopo meno 20’ sul punteggio di 4-0. L’acuto di El Khattabi nel finale del primo tempo sembra il classico contentino da dare agli ospiti. L’avvio di ripresa non lascia per nulla presagire quanto accadrà nel finale infatti, Ranieri, replica la rete di Madonna sancendo il parziale di 5-2. A questo punto mister Pellegrino cambia volto alla squadra schierandosi con il portiere di movimento. Inizialmente questa mossa genera il terzo gol firmato Morabito al quale segue una lunga ma sterile offensiva ospite. Tutto ciò fino ai minuti di recupero quando il fortino Davoli tenuto in piedi da Sperlì, cede di schianto dando disco verde agli assalti finali di Morabito e Madonna validi a centrare l’insperato pareggio.

LUDOS – ZEFHIR/REGGIO 3 – 3

Marcatori: 1’ Dascola (ZR), 13’ Malavenda (LU), 28’ Dattola LU), 30’+2’ Battaglia (ZR), 46’ Polimeni (LU), 53’ Battaglia (ZR)

Ludos Zefhir Reggio schierateLudos Zefhir Reggio schierateDopo la lunga sosta natalizia, finalmente si gioca anche nel campionato di serie C2 di Futsal calabrese che vede come incontro di cartello il derby di Reggio tra la Ludos Vecchia Miniera e la Reggio Fc/Zefhir. La partita è caratterizzata da assenze importanti da ambo le parti (ben 4 i titolari assenti nella Ludos), ma che al tempo stesso vede il ritorno in campo di Quattrone lontano dal rettangolo di gioco da ben 18 mesi. Giornata nuvolosa ma per fortuna senza pioggia che ha permesso un’ottima affluenza di pubblico degna delle grandi occasioni che, ha potuto assistere ad un bellissimo incontro disputato tra le due formazioni, sia dal punto di vista tecnico che agonistico. Il risultato finale di parità accontenta gli ospiti ma lascia un po’ di amaro in bocca ai neroarancio che ai punti avrebbero forse meritato qualcosina in più, soprattutto per la mole di occasioni create che hanno visto protagonista il portiere Tamiro. In campo è un continuo turbinio di emozioni, con gli ospiti ad aprire la sfida dopo appena 1’ con il gol dell’ex Dascola che segna ma non esulta. Il gol non crea scompiglio tra le fila dei padroni di casa che al 7’ hanno già l’occasione di pareggiare grazie al rigore concesso dal sig. Fascetti, che punisce l’entrata scomposta di Tamiro su Dattola imbeccato da Nelo.Ludos Zefhir Reggio azioneLudos Zefhir Reggio azione Sul dischetto si presenta Quattrone che forse condizionato dall’emozione calcia male facendosi parare il tiro, anche se il penalty andava ribattuto perché il portiere si era mosso anzitempo. Sull’episodio l’arbitro non se l’è sentita anche perché avrebbe dovuto ammonire per la seconda volta Tamiro e mandarlo sotto la doccia anzitempo. Il pareggio è però rinviato di qualche minuto e questa volta Malavenda non sciupa l’occasione che Fortugno gli offre sul secondo direttamente da fallo laterale con la difesa reggina in bambola. Gioca bene adesso la Ludos che prende in mano il pallino del gioco creando parecchie occasioni senza riescire a concretizzarle. Al 15′ Fortugno spreca una ripartenza facendosi anticipare dal portiere in uscita. Al 22′ è Malavenda che si smarca di due avversari e va alla conclusione sulla quale ancora una volta l’estremo difensore ci mette una pezza e para all’incrocio. Al 27’ è Fortugno a non concludere sull’assist di Malavenda. Al 28′ la Ludos passa su tiro libero di Dattola che piazza un fendente all’incrocio dove questa volta Tamiro non può farci nulla. L’arbitro concede due minuti di recupero, sul secondo dei quali, Battaglia riporta il risultato in parità. La seconda frazione parte subito con un occasionissima per il Reggio con il tiro di Zoccali che scheggia la traversa. Le occasioni che si ripetono da una parte e dall’altra fanno presagire ad un secondo tempo ricco di emozioni. Così è stato, ed i due portieri sono i protagonisti principali. La Ludos c’è, è in palla ed alza il ritmo, mentre gli ospiti, che appaiono più sulle gambe, si rintanano nella propria metà campo, ricorrendo spesso al fallo sistematico. Ludos Zefhir Reggio azione Ludos Zefhir Reggio azioneA metà ripresa Polimeni esce dal cilindro un diagonale che si vs ad insaccare nell’angolino alla sinistra del portiere ospite che nulla può se non prendere la palla in fondo al sacco. Al 20′ Tamiro si esibisce ancora con una grande parata su Nelo. Tre minuti più tardi è ancora una volta Battaglia a pareggiare i conti sugli sviluppi di un calcio piazzato. Il finale di match è ancora di marca neroarancio, ma mister D’arrigo non si scompone ed anzi a tre minuti dal termine a dimostrazione che no si accontenta del pari tenta la carta del portiere di movimento senza però che la sua squadra concretizzi mai un tiro. Il finale è caratterizzato da un episodio in cui l’arbitro non se ne avvede, con gli ospiti che per qualche secondo si sono ritrovati in sei in campo durante le fasi del portiere di movimento. Inutili le proteste dei neroarancio, di contro il direttore di gara fischia la fine senza concedere minuti di recupero. Poco da recriminare per Ludos sul piano del gioco anche se non si possono prendere due gol su palle inattive. Dall’altra parte, ancora una volta la Reggio FC deve rinviare la sua prima vittoria nel derby di Reggio. (Ufficio Stampa Ludos)

XENIUM – ROMBIOLO 1 – 7

Marcatori: 7’ Cannizzaro (XE), 11’ e 31’ Simari, 40’ e 44’ Callipo, 50’ Simari, 52’ G. Porretta, 60’ Lo Schiavo

Callipo Leonardo RombioloCallipo Leonardo RombioloUn Rombiolo bello e convincente strapazza senza mezzi termini una Xenium apparsa nettamente inferiore. Primo tempo equilibrato dove il Rombiolo non è stato capace di raccogliere quanto seminato. Addirittura a passare in vantaggio è stata la squadra di casa al 7′ complice una disattenzione collettiva del Rombiolo. Bravo comunque il Rombiolo a rimettere subito in pari l’incontro con Simari. Poi la squadra ospite ha provato a portarsi in vantaggio ma è il risultato è rimasto ancorato sul pari fino alla fine della prima frazione di gioco. Ripresa scoppiettante con il Rombiolo che raccogliere i frutti del bel gioco e schiaccia nettamente gli avversari andando a segno per sei volte e non subendo reti. Trascinatori e goleador sono stati Simari e Callipo autori di doppiette nel secondo tempo con l’aggiunta del solito Lo Schiavo e di Giuseppe Porretta. Finale di incontro che quindi premia un tenace e convincente Rombiolo che da oggi proverà ripetere lo straordinario girone di ritorno della passata stagione per una salvezza da conquistare con anticipo. Comunque la zona play off dista solo cinque lunghezze e non sono neanche tanti. Ma per ora l’obiettivo rimane la salvezza. (a.s. Rombiolo)

FLORENTIANA – POL. MOLOCHIESE

Marcatori: 26’ Laugelli (FL), 27’ Pastori (FL), 28’ Artieri (PM), 29’ Marino (FL), 30’+1’ Condrò (PM), 35’ Aversa (FL)

QUI RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 15° GIORNATA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.