Serie B | Foggia-Crotone 0-2: Stroppa beffa la sua ex squadra, i calabresi tornano al successo dopo 12 partite

345

Vittoria fondamentale degli “Squali” nello scontro-salvezza sul campo del Foggia: al Pino Zaccheria decidono le reti di Rohden e Zanellato nel primo tempo. Palo di Martinelli per i rossoneri. Gli ospiti non vincevano dal 20 ottobre.

Maledizione spezzata. Dopo dodici partite senza successo il Crotone torna a conquistare i tre punti. Non accadeva dallo scorso 20 ottobre, un’eternità: al Pino Zaccheria la squadra dell’ex Stroppa (tanti applausi, ma anche qualche fischio per l’allenatore della Promozione in B), batte il Foggia 2-0 e sorpassa i pugliesi in classifica (17 punti contro 16). Decisive le reti nel primo tempo di Rohden al 7’ e di Zanellato al 14’. Un uno-due mortifero, con il Foggia che ha provato a reagire con il solito Oliver Kragl, il migliore dei suoi, ma è stato salvato in più di una circostanza dalle parate di Noppert.

La partita

Stroppa sorprende in avvio schierando dal 1’ Zinedine Machach alle spalle dell’unica punta, Simy. Il talento francese di proprietà del Napoli è decisivo con i suoi movimenti senza palla per aprire la difesa avversaria, tagliata a fette dopo 7’ dal blitz di Rohden: lo svedese ruba palla ad Agnelli e in diagonale apre le marcature. Altri 7 minuti e il Crotone raddoppia: Rohden pennella con il mancino, Simy rifinisce e Zanellato segna da due passi. Il Foggia si affida alle conclusioni da fuori e agli strappi di Oliver Kragl, ma perde per infortunio prima Zambelli e poi Tonucci. L’occasione più importante della partita dei pugliesi è il palo di Martinelli (colpo di testa su punizione di Kragl) al minuto 65. Ma i padroni di casa devono ringraziare in almeno tre occasioni Noppert, che con le sue parate evita un passivo più pesante. Brutto ko per Padalino, mentre Stroppa, tornato in panchina dopo le dimissioni di Oddo, torna a respirare in ottica salvezza.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.