Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Locri: caso mercato settimanale, ancora tensione tra ambulanti e comune

202

Continua il malcontento dei commercianti ambulanti del territorio in relazione al mercato settimanale di Locri.
Qualche settimana fa è giunta alla nostra redazione una segnalazione, da parte di un venditore ambulante che lamentava una difficoltosa situazione riguardante i pagamenti dovuti per l’occupazione del suolo pubblico per accedere alla zona del mercato di Locri.
L’ambulante, che ha chiesto l’anonimato, aveva riferito che “se inizialmente dal comune  locrese venivano a ritirare il dovuto mensile, circa 30 euro, da 3 anni a questa parte tutto ciò non avveniva più”. Recentemente, però, l’ente, a detta del commerciante, avrebbe preteso i pagamenti arretrati senza possibilità di rateizzazione.
Una condizione che aveva scosso gli animi dei mercanti, per via dell’ingente somma di denaro che arrivava ad ammontare sino anche a 2000 euro. Inutile le richieste mosse al comune di accogliere la rateizzazione, come precedentemente avevano fatto i comuni di Bovalino e Gioiosa Jonica: “non si concede la rateizzazione a chi ha avanzato richiesta in passato e non ha pagato. Il 13 Marzo chi non è in regola con i pagamenti non potrà occupare il posto assegnato a suo tempo, a tutela dell’ente dei commercianti che sono in regola”, era stata, infatti, la secca replica dell’ente. Questa mattina giunge una seconda segnalazione a TeleMia.
Il venditore, che anche questa volta ha preferito non dichiarare le proprie generalità, ha riferito di una lieve inversione di marcia intrapresa dal comune di Locri, che per iniziare a compensare l’intero importo in riferimento ad un intero anno, avrebbe chiesto agli ambulanti il pagamento di 400 euro, da versare subito, e la rateizzazione della restante cifra.
Tuttavia “solo una minima parte, dieci persone circa, è riuscita a pagare una tale somma, ma noi altri, circa 180 venditori, non abbiamo le possibilità” ha lamentato ancora l’ambulante. “Il risultato, spiega preoccupato, sarà che domani non ci faranno montare”. “Noi vogliamo pagare”, conclude, “chiediamo solo un’ equa rateizzazione”.
Domani a Locri sarà il giorno del mercato settimanale e, stando alla tensione che si respira, non sono escluse possibili scintille tra le parti dal momento che anche gli ambulanti non in regola con i pagamenti sarebbero pronti a montare ugualmente le loro bancarelle.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.