Lun. Apr 19th, 2021

Il 2 Novembre scorso si è spento al Policlinico di Milano il dr. Antonio Zito, sindaco di Roccella Jonica nel decennio dal 1980 al 1990. Poi eletto consigliere regionale ha ricoperto la carica di vice presidente del Consiglio Regionale della Calabria.

Ma la cosa che più conta è che Antonio Zito ha operato per il bene di Roccella in un periodo (quei favolosi anni ’80) in cui il turismo per il nostro paese era davvero una importante fonte economica. Gli alberghi e le attività commerciali lavoravano con i turisti da inizio Giugno a fine Settembre grazie a flussi di persone provenienti dal Nord Italia ma anche da Roma e da Napoli. Tutte le case erano fittate e gli alberghi erano pieni, compresi l’Hotel Bristol, il Villa Giovanna e l’Ariston.

Con Antonio Zito sindaco, il progetto del Porto è diventato realtà con la sua approvazione nel luogo in cui negli anni successivi è stato costruito. È passato alla storia di questa città lo sciopero della fame che Zito ha compiuto trincerandosi negli uffici comunali allora siti nell’attuale Convento dei Minimi per protestare contro i ritardi burocratici dei finanziamenti proprio per il Porto.

Oggi, a distanza di cinque mesi dalla sua scomparsa, la figlia Valentina vuole mantenere vivo il suo ricordo e l’impegno politico che ha dato tanto lustro e concretezza alla crescita della nostra cittadina e, attraverso il suo profilo facebook, non perde occasione di ricordare tutte le infrastrutture realizzate grazie alla lungimiranza e alla caparbietà di suo padre. 

“Credo che mio padre per quanto si sia speso per questa cittadina fino all’ultimo respiro – scrive Valentina – non merita di essere dimenticato. Ed è per questo che credo che sia giusto che le nuove generazioni sappiano che tutto quello che è stato realizzato a Roccella non è arrivato dal nulla ma è frutto di idee, progetti, lotte e battaglie per i quali mio padre non si è risparmiato”.

Proprio in questa direzione non sarebbe niente male pensare, in un prossimo futuro, l’intitolazione di una infrastruttura ad Antonio Zito… E perché no il Porto di Marina di Roccella che, ribadiamo, ha trovato l’approvazione e la concretizzazione del progetto definitivo proprio durante la sindacatura di Antonio Zito!

Già molti cittadini Roccellesi hanno manifestato a Valentina l’opinione favorevole e l’apprezzamento dell’idea.  Speriamo di poterla vedere concretizzare in tempi brevi.

Di una cosa siamo sicuri: Valentina continuerà con forza e perseveranza a ricordare il nome del suo caro papà, già scritto in maniera indelebile in ogni opera che vediamo nel nostro paese.

Articolo di Nicola Iervasi tratto dal blog :Roccella siamo anche noi

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.