Sab. Giu 22nd, 2024

L’allenatore del Catanzaro, Vincenzo Vivarini, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della semifinale di ritorno dei playoff di Serie B contro la Cremonese. Senza svelare troppo della strategia, Vivarini ha condiviso la sua fiducia nella squadra: «Tutto tranquillo, abbiamo lavorato, abbiamo analizzato. C’è poco da dire, la squadra sta bene». L’allenatore ha espresso ottimismo per la condizione fisica e mentale dei suoi giocatori in vista del match cruciale allo stadio Zini.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Sta per terminare l’attesa per Cremonese-Catanzaro, una partita decisiva per la semifinale di ritorno dei playoff di Serie B. Vivarini ha sottolineato l’importanza di affrontare le difficoltà incontrate, ma anche la fiducia nelle capacità della squadra: «Dobbiamo cercare di limitarli il più possibile, hanno delle individualità importanti e le abbiamo viste anche al Ceravolo nella gara d’andata. Dobbiamo avere la capacità di difenderci bene e stare più svegli su alcune situazioni».

Durante la conferenza, Vivarini ha mantenuto un tono leggero, scherzando con i giornalisti: «Lei mi sta chiedendo di dirle come andremo ad affrontare la Cremonese. Praticamente gli diciamo quello che andiamo a fare?». Tuttavia, ha evidenziato l’importanza del supporto dei tifosi: «La cosa importante è che avremo una cornice di pubblico importante al seguito. Ne abbiamo bisogno. Abbiamo le spalle coperte, speriamo di riuscire a fare bene soprattutto per loro».

Tornando sulle condizioni della squadra, Vivarini ha espresso soddisfazione per il contributo dei giocatori che hanno superato momenti difficili durante la stagione: «Sono contento per quelli che hanno sofferto durante l’anno e invece in questo momento stanno dando un apporto di un’importanza stratosferica. Ci hanno dato quella linfa che ci ha permesso di ottenere questi risultati». Ha concluso ribadendo la necessità di mantenere alta la concentrazione: «La condizione fisica è ottimale. Nessuno dei ragazzi ha mostrato cedimenti mentali, c’è la disponibilità assoluta da parte di tutti. Valuteremo le situazioni della partita, dobbiamo cercare di sbagliare il meno possibile. L’andamento della gara deve essere continuo, non ci devono essere cali d’attenzione. Dobbiamo stare svegli».

Print Friendly, PDF & Email