Mar. Giu 18th, 2024

Mitomane cosentino segnala ordigno in stazione ferroviaria: accertata falsità dell’allarme

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Un 40enne cosentino è stato denunciato dalla polizia di Vicenza per aver segnalato la presenza di una bomba nella stazione ferroviaria di Vicenza, che è stato accertato essere inesistente. La telefonata è giunta al 113 poco dopo mezzanotte. Un uomo ha riferito agli operatori che all’interno della stazione ferroviaria c’era un ordigno esplosivo, posizionato da un terrorista latitante magrebino. Prima di attivare il piano di emergenza anti-terrorismo, gli agenti della questura berica hanno però svolto un preliminare accertamento sull’utenza telefonica da cui proveniva la segnalazione. E così hanno constatato come l’anonimo interlocutore fosse un noto mitomane, conosciuto in diverse Questure d’Italia per analoghe false segnalazioni. Le ultime le aveva fatte solo qualche giorno prima a Venezia e Treviso. A scopo precauzionale sono state comunque inviate le volanti presso la stazione ferroviaria ed allertata la PolFer per dei mirati controlli, il cui esito è stato comunque negativo: nessun ordigno presente nel luogo segnalato o nelle vicinanze. Così, nei confronti dell’autore, un 40enne di Cosenza, è scattata la denuncia per procurato allarme.

Print Friendly, PDF & Email