Sab. Giu 15th, 2024

Torna la Fiera di San Giuseppe, preludio alla stagione di eventi di cui Taurianova è modello. L’assessore Grimaldi: Progetti affidabili, ora Regione e Città metropolitana investano per sostenere proposte che coniugano socialità e tradizione popolare    

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

È un vero e proprio “assaggio” di primavera quello che si vivrà a Taurianova con la Fiera di San Giuseppe, lunedì e martedì prossimi su iniziativa dell’Amministrazione comunale. Una terza edizione che l’assessorato agli Eventi, guidato da Massimo Grimaldi, ha concepito più che mai come un rispettoso e gradevole amplificatore della devozione religiosa, promossa dalla Parrocchia retta da don Cecè Feliciano, prevedendo così un programma di eventi civili che nuovamente esaltano le capacità ricettive e le attitudini promozionali della cittadina della Piana di Gioia Tauro.

La Fiera, nata dalla collaborazione con la Parrocchia e con l’Ana Ugl del Basso Tirreno – l’associazione degli ambulanti, il cui segretario regionale è Antonino Corica – arriva quest’anno anche come l’anticipo di una stagione quanto mai esaltante per Taurianova, protagonista dalle prossime settimane come Capitale Italiana del Libro 2024, ma anche come territorio attrattore grazie alle nuove edizioni dell’Infiorata e del Concorso internazionale dei Madonnari. Un appuntamento in due giornate, questo voluto dall’assessore Grimaldi – che nella giunta guidata dal sindaco Roy Biasi ha anche le deleghe al Turismo e allo Spettacolo – che riproporrà una nuova alleanza tra cittadini e quartieri, offrendo la degustazioni di zeppole, i concerti di musica tradizionale e l’attesissima disposizione, nell’area intorno alla chiesa che sorge in via Francesco Sofia Alessio, delle bancarelle con i prodotti dell’artigianato locale. «Con l’attenzione che prestiamo al recupero delle antiche Fiere – dichiara l’assessore Grimaldi – vogliamo dimostrare, come già facciamo con un evento simile che a dicembre dedichiamo a Santa Lucia e in estate al rito ‘Mbitu, che l’amministrazione comunale sa assecondare la voglia di socialità coniugata con la rivalutazione delle tradizioni. In questo clima nuovo che si respira in una città ritornata meta nel territorio della Piana, vogliamo far soffiare anche il vento dell’efficienza amministrativa, dimostrando che il Comune sa organizzare e collaborare all’organizzazione di eventi culturali e ludici che migliorano la nostra economia e la reputazione di Taurianova, attraverso scelte di qualità. Pensiamo – conclude l’assessore – che questa ormai conquistata affidabilità, grazie alla sponda intelligente che offriamo alle associazioni e alle Parrocchie, consacri un modello che gli enti sovracomunali, penso alla Regione e alla Città metropolitana, possono incoraggiare sempre di più vedendo in Taurianova quel simbolo concreto di rinascita attraverso lo stare insieme che ci serve per narrare la nuova Calabria».

Taurianova 16\3\2024    Ufficio Staff del Sindaco di Taurianova     

Print Friendly, PDF & Email