Mar. Giu 25th, 2024

Il Comune della città di Locri chiarisce che il depuratore comunale funziona regolarmente e che le “chiazze” di sporco, apparse di recente nello spazio acqueo marittimo comunale, si tratta di “fioritura algale”.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Con un post, apparso pochi minuti fa, sulla pagina Facebook ufficiale istituzionale, il Comune di Locri comunica il risultato dei controlli eseguiti lungo il litorale.

I prelievi eseguiti a mezzo campioni, sono stato fatti dalla Capitaneria di Porto di Roccella Jonica e sottoposti a controlli da parte di ARPACAL.

 Contestualmente, specifica il Comune nel post, venivano eseguiti i controlli lungo il litorale per accertare che non vi fossero sversamenti lungo il sistema fognario-depurativo. “Il sistema fognario- depurativo al servizio del Comune di Locri e dell’intero agglomerato che fa capo all’impianto di trattamento di Siderno funziona regolarmente”, lo attesta, con una nota, l’avv. Galluzzo, presidente della NOVITO ACQUE s.r.l.. 

Nella nota della NOVITO ACQUE s.r.l. veniva anche allegato un documento ARPACAL dove veniva specificato che questo fenomeno, che si ripete regolarmente ogni anno, si tratta verosimilmente del fenomeno della “fioritura algale”.

Mistero risolto, la comunità locrese dovrà solo avere un po’ di pazienza, aspettare il cambio della corrente marina e l’arrivo del vento di ponente per poter riavere, a disposizione, di nuovo il nostro bellissimo mare azzurro e cristallino.

Paco

Print Friendly, PDF & Email