Ven. Giu 14th, 2024

Arrestati due membri della banda per una truffa aggravata ai danni di una donna anziana: una vittoria nella lotta contro le frodi nelle comunità vulnerabili

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Nell’ambito di un’ampia strategia antitricca, la Squadra Mobile di Reggio Calabria ha agito rapidamente per smantellare una banda criminale che mirava alle vittime vulnerabili nella regione. Due donne di origine campana sono state denunciate per una truffa aggravata ai danni di una donna anziana, perpetrata attraverso un ingegnoso modus operandi. Le truffatrici, fingendo un incidente stradale coinvolgente il figlio della vittima, hanno estorto denaro e gioielli alla donna. Fortunatamente, il tempestivo intervento del marito della vittima e la pronta risposta delle forze dell’ordine hanno portato all’arresto delle due donne e al recupero della refurtiva. Questo successo rappresenta l’ultima vittoria in una serie di azioni volte a contrastare le frodi nelle comunità vulnerabili. La Polizia di Stato, attraverso campagne informative e incontri, continua a sensibilizzare e proteggere le persone anziane dai truffatori, riducendo i reati consumati e promuovendo una maggiore consapevolezza sulla sicurezza. Si sottolinea l’importanza di prestare attenzione a situazioni sospette e di segnalare tempestivamente alle autorità qualsiasi richiesta di denaro o gioielli.

Print Friendly, PDF & Email