Mar. Giu 25th, 2024

Un sasso nello stagno denuncia mancato rispetto dell’ambiente e criticità progettuali

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Le polemiche sulla ristrutturazione della villa comunale di Siderno non accennano a placarsi. Il gruppo ambientalista “Un sasso nello stagno” ha inviato una lettera alla sindaca Maria Teresa Fragomeni e all’assessore al Verde pubblico Carlo Fuda, evidenziando numerose criticità del progetto in corso di realizzazione.

Le criticità del progetto

Secondo il gruppo ambientalista, i lavori in corso non rispettano i principi di sostenibilità del Pnrr, in particolare il principio “do no significant harm” (Dnsh). Le principali preoccupazioni riguardano:

  • Riduzione del 42% delle aree verdi con frammentazione dell’organismo vegetale iniziale, con conseguente compromissione dell’ecosistema locale.
  • Incongruenze della pavimentazione e uso di materiali non ecocompatibili.
  • Calibratura inadeguata del sistema di recupero delle acque meteoriche.
  • Gestione poco attenta e rischiosa degli alberi monumentali, con riduzione dello spazio libero intorno all’apparato radicale.
  • Eccessivo uso di cemento nelle tribune, con a ridosso aiuole compartimentate per palme.
  • Mancanza di adeguati parapetti e impatto ambientale complessivo del progetto.
  • Impianti d’illuminazione, irrigazione e diffusione acustica che servono solo le parti nuove e non il resto della villa.

Le richieste del gruppo ambientalista

“Un sasso nello stagno” invita i responsabili del progetto a valutare le preoccupazioni espresse e le proposte formulate durante l’assemblea del 23 marzo. Inoltre, si chiede l’apertura di un tavolo di confronto tra le associazioni e l’amministrazione comunale in materia di verde urbano e protezione delle aree, per ridisegnare e ampliare gli spazi pubblici con alberi e fioriere. Infine, si auspica un incontro “prima possibile” per discutere le varie problematiche.

La replica dell’amministrazione comunale

Al momento l’amministrazione comunale non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito alle criticità sollevate dal gruppo ambientalista. La vicenda è destinata a tenere banco nei prossimi giorni, con possibili sviluppi e nuove prese di posizione.

Print Friendly, PDF & Email