Dom. Apr 18th, 2021

Anche l’ultimo turno del girone d’andata si conferma favorevole alla capolista Locri che, vede aumentare a sette punti il margine di vantaggio dalla prima inseguitrice guardando al futuro con sano ottimismo confortato anche dai numeri. Infatti, da quando è stata istituita la serie C2 tutte le squadre che hanno concluso il girone d’andata in vetta con oltre i 30 punti, alla fine hanno vinto il campionato. La forza del Locri risiede oltre che nelle capacità tattiche di mister Ferrara anche nella consapevolezza di avere un gruppo in grado di sopperire le difficoltà ottenendo il massimo come nell’odierna gara sul campo della Pol. Molochiese sconfitta di misura nei minuti finali dopo avere a lungo sperato nel colpo grosso comunque dimostrando di non meritare la deficitaria posizione di classifica. A proposito delle palesi difficoltà incontrare contro avversarie di bassa classifica anche la Davoli academy rischia la sconfitta. Contro la rivitalizza Zefhir/Reggio il quintetto soveratese passa dalla facile vittoria alla quasi sconfitta centrando la divisione della posta nel finale. Il rallentamento della Davoli Academy fa felici F.C. Filadelfia e Vibo. La prima si sbarazza agevolmente dell’irriconoscibile Ludos mentre, il Vibo quasi a replicare il rendimento dei cugini provinciali dilaga, nella ripresa, contro la Florentiana stoppandone la striscia utile di sei giornate consecutive. In tema di goleade un porzione se la ritaglia anche la Costa del lione irresistibile nella seconda parte di match. L’ascesa della PGS Aurora si ferma sul più bello. Il bistrattato Rombiolo con arguzia e tanta applicazione s’impone di misura sul campo dei reggini ritrovando fiducia nei propri mezzi indispensabile nella parabola discendente del torneo. Chiudiamo il computo dell’ultima gara del girone d’andata dando spazio alla Fantastic five Siderno che, grazie al rientro di elementi cardine ed al ritorno di Errigo, vince il braccio di ferro contro una valida Pol. Cittanova scommettendo sulla pronta risalita in classifica.

POL. MOLOCHIESE – DJANGO LOCRI 1 – 2

Marcatori: 8’ A. Mammola (PM), 48’ Pestich (DL), 59’ Palumbo (DL)

ZEFHIR/REGGIO – DAVOLI ACADEMY 4 – 4

Marcatori: aut. Laurendi (DA), Chiaia (ZR), A. Santise (DA), Raffaele (DA), presini (ZR), Battaglia (ZR), Albino (ZR), Raffale (DA)

FUTSAL CLUB FILADELFIA – LUDOS  9 – 5

Pubblico Filadelfia  Filadelfia Luods azione

Marcatori: Carchedi (FCF), 6’ Procopio (FCF), 8’ Dattola (LU), 14’ Panzarella (FCF), 26’ Dastoli (FCF), 32’ A. Caruso (FCF), 43’ Dattola (LU), 46’ aut. (FCF), 53’ Dastoli (FCF), 54’ Carchedi (FCF), 56’ Pallaria (FCF), 58’, 59’, 61’ Fortugno (LU)

Di fronte ad un pubblico caloroso arriva la Ludos al Palabarone. Al pronti via la Futsal sfiora subito il gol. I leoni schiacciano subito gli avversari e sfiorano più volte il vantaggio, che non tarda ad arrivare infatti, Catanzaro pesca Carchedi che mette dentro. Spinge la squadra Biancoblu che raddoppia su schema di punizione con Procopio. Ludos spenta finora reagisce su punizione trovando il gol. Leoni ritornano ad attaccare e allungano di nuovo con Panzarella che ritrova il gol dopo una lunga astinenza. Avversari accusano il colpo e restano in 4 per un espulsione per doppia ammonizione ne approfitta la Futsal che segna il quarto gol con Dastoli con una botta da fuori, E’ dominio biancoblu con gli ospiti che si fanno vedere poco dalle parti di Michienzi. Ludos torna in 5 ma è la Futsal che sfiora il quinto gol con debutto assoluto di Caruso che rimanda la gioia del gol. Secondo tempo con la Ludos che inizia meglio sfiorando il gol. Risposta dei leoni porta la firma di Caruso che bagna il debutto con il gol: si gira e mette dentro. A questo punto la Futsal si rilassa forte del largo vantaggio, controlla la situazione e riparte. Avversari attaccano prima Michienzi salva e trovano il gol della speranza. Speranza che viene spenta da un autogol. Doccia fredda per i reggini che si arrendono e lasciano spazio ai gol di Dastoli Pallaria e Carchedi.Gara virtualmente chiusa a pochi minuti dalla fine con la Ludos che rende meno amaro il punteggio segnando 3 gol che non avranno fatto piacere a Mr Rondinelli. Futsal tiene cosi il passo delle prime e porta a casa i 3 punti. (a.s. Francesco Gugliotta)

VIBO C5 – FLORENTIANA 11 – 5

Marcatori: Mandarano (3), Grillo (3), Aziz (2), Catania, Cosentino, Paternò per il Vibo. Lembo, Aversa, Pastori, Ranieri, Posella per la Florentiana

VIBO C5 – FLORENTIANA 11 – 5

Marcatori: Mandarano (3), Grillo (3), Aziz (2), Catania, Cosentino, Paternò per il Vibo. Lembo, Aversa, Pastori, Ranieri, Posella per la Florentiana

COSTA DEL LIONE – XENIUM  8 – 2

Marcatori: 16’ aut (CL), 20’ Cannizzaro (XE), 21’ Ciddio (CL), 25’ Mantuano (CL), 41’ Ciddio (CL), 43’, 48’, 49’ Morabito (CL), 51’ Cannizzaro (XE), 56’ Grandinetti (CL)

Mister Pellegrino e Ciddio

Incontro di svolta per le due formazioni, una Xenium alla ricerca di punti dopo due sconfitte consecutive, una Costa del Lione alla ricerca di una conferma dopo l’ottima prestazione in quel di Locri. L’ultima di andata offre ai padroni di casa la possibilità di salire posizioni in classifica rendendo un ritorno più tranquillo ovvero anche di provare ad alzare l’asticella degli obiettivi. Dopo soli sette minuti Floro ha sui piedi il rigore del vantaggio, ma sciupa malamente, anche grazie all’ottima uscita del portiere. La gara è lenta e con pochi affondi, così solo al 15’ si ripresenta una nuova occasione per il vantaggio, ma il tiro ravvicinato di Madonna sugli sviluppi di un corner, viene respinto da un difensore sulla linea di porta. L’occasione fallita è premonitrice del vantaggio concretizzatosi un minuto dopo con Corigliano S. che intendendo anticipare El Khattabi, mette alle spalle di Minoliti. La risposta della Xenium arriva al 21’, quando su punizione, Cannizzaro trova l’angolino giusto. Il minuto successivo è Ciddio ad avere la palla buona, ma ancora un difensore sulla linea manda in angolo. Sul corner è ancora Ciddio che prova ed in questa occasione viene premiato. 2 a 1. Ancora tre minuti ed il giovane Mantuano mette anche lui la firma sullo score, in ripartenza insacca di esterno sul palo opposto. 3 a 1. Al 30’ Cannizzaro ha la possibilità di accorciare, ma anche lui fallisce il rigore, accordato dal direttore di gara, mandando la palla sul palo esterno. I primi dieci minuti della ripresa vedono i ragazzi di mister Pellegrino andare vicino alla quarta rete con Minieri, Floro e Ciddio, con l’intermezzo del palo colpito da Hazem. Poi, dal 41’ al 49’, la Costa colpisce quattro volte, la prima con Ciddio che sfrutta l’incertezza di Minoliti, poi tre volte con Morabito che colpisce trovando scoperta la retroguardia degli ospiti. 7 a 1. Al 51’ un rimpallo in area dei padroni di casa rende meno amara la trasferta ma cinque minuti dopo è Grandinetti W. a ristabilire le distanze. 8 a 2 finale. Ancora un turno prima di Natale, la prima di ritorno, per dare a tutti la possibilità di regalarsi una serena festa. (A.S. Bruno M. CATERINA)

PGS AURORA GALLICO – ROMBIOLO 2 – 3

Marcatori: 28’ Lo Schiavo (RO), 30’ G. Porretta (RO), 34’ Cogliando (PGS), 57’ Modafferi (PGS), 58’ Lo Schiavo (RO)

Rombiolo

Una partita stranissima, dove il risultato più giusto sarebbe stato senza dubbio un pareggio. L’Aurora esce sconfitta dal confronto con il Rombiolo, riuscito a capitalizzare al meglio le occasioni create nel corso dell’intera partita. Stessa cosa non si può certo dire per i padroni di casa, colpevoli di aver sciupato un’infinità di palle gol che avrebbero potuto dare una piega diversa alla partita. Gli uomini di Notaro partono a spron battuto fin dai primi minuti, obbligando gli avversarsi a ripiegare in difesa. La prima occasione capita sui piedi di Cogliandro che, a tu per tu col portiere, sbaglia la conclusione. L’Aurora non alza il piede dall’acceleratore e, nel giro di pochi minuti, sciupa altre due occasioni. Prima Branca si vede respingere sulla linea una doppia conclusione, poi Crisalli spara sul palo a porta completamente sguarnita. Il Rombiolo prova a rispondere con alcune ripartenze, ma la mira non è delle migliori. Il ritmo si abbassa e verso la fine del primo tempo, il Rombiolo sfrutta due occasioni per portarsi clamorosamente in vantaggio 2-0. Nella ripresa, scende in campo un’Aurora ancora più decisa a ribaltare il risultato. Pronti via e Cogliandro fa 2-1, beffando il portiere con un bel tocco di esterno. Il Rombiolo si rintana davanti alla propria porta, prestando il fianco agli attacchi dei gialloneri. Su una ripartenza 2vs1, Richichi non riesce a servire Crisalli sul secondo palo, sciupando un’altra occasione per il pari. Stessa cosa succede con Modafferi, che allarga troppo il destro. A cinque dalla fine, ecco finalmente il pareggio, a siglarlo è sempre Modafferi che devia in rete un tiro di Arrigo. L’Aurora però qui compie l’unico errore della propria perfetta ripresa, sbilanciandosi in avanti alla ricerca del gol vittoria. Il Rombiolo così ne approfitta e in contropiede fa 3-2. Il forcing finale non premia i gialloneri che, dopo la splendida vittoria contro la Ludos, si fermano in casa recriminando per le innumerevoli occasioni create. Il Rombiolo si prende i tre punti, all’Aurora resta la rabbia che certamente gli uomini di Notaro trasformeranno in positività per affrontare al meglio l’ultimo appuntamento del 2017. (a.s. Ernesto Branca)

FANTASTIC FIVE SIDERNO – POL. CITTANOVA 4 – 2

Marcatori: Coluccio (FFS), Nava (PC), Vitale (FFS), Maurici (PC), Commisso (FFS), Errigo (FFS)

RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 13° GIORNATA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.