Lun. Gen 25th, 2021

La decisione era nell’aria ed è stata ufficializzata. “Non me la sento di affrontare un torneo così impegnativo”.

Ancora in stand-by la situazione societaria del Locri in vista del prossimo torneo di Serie D. Per la verità nella settimana appena trascorsa era pure prevedibile che non si muovesse granché, tenuto conto che ieri in città si sono svolte le consultazioni per il rinnovo del Consiglio Comunale, che hanno naturalmente costituito momento quasi generalizzato di concentrazione verso l’importante appuntamento elettorale. Da oggi, comunque, bisognerà serrare i tempi per definire assetto societario e staff tecnico: dovrebbe tenersi un’importante riunione e non è da escludersi, se si vuole assecondare qualche voce informale che gira con insistenza nella comunità sportiva, anche qualche novità di rilievo in relazione agli assetti di vertice del sodalizio amaranto.
A breve, quindi, si saprà qualcosa di più preciso, tenuto conto che da parte societaria non sono comunque trapelate notizie specifiche. Intanto una rilevante novità è giunta a maturazione: capitan Gigi Iervasi non sarà più un calciatore del Locri. Il bomber di contrada Caruso ha comunicato una decisione che forse era nell’aria fin dal termine dell’entusiasmante stagione appena trascorsa.
“Effettivamente non me la sento di affrontare un torneo tanto impegnativo che dovrei affrontare con troppa difficoltà in relazione agli impegni di lavoro. Devo comunque precisare che, avendo conseguito il patentino di allenatore, un eventuale impegno a supporto dell’area tecnica amaranto mi farebbe piacere: ove ciò non sia possibile vedrò di valutare qualche richiesta di continuare a giocare che mi sta arrivando, naturalmente in serie inferiori: fisicamente mi sento bene ma tra meno di due mesi gli anni saranno 34 e bisogna approfondire bene. In ogni caso Locri ed il Locri sono nel mio cuore”.
I numeri di Iervasi sono stati notevoli: sceso in promozione dopo tanti anni in serie superiori oltre ottanta sono state le reti nei due tornei di promozione e nei due successivi di Eccellenza; anche nella scorsa stagione, con la concorrenza di Carbone, Conversi e Puntoriere (arrivato a dicembre al posto di Khroris). Gigi ha fatto la sua parte: 22 presenze ed 8 reti, secondo marcatore amaranto dopo Puntoriere, a due reti di distanza. In ogni caso, comunque, è stato un esempio di attaccamento alla maglia e di serietà: la dice tutta il lungo applauso che gli hanno dedicato i tifosi locresi al termine della festa casalinga con l’Amantea.
CARMINE BARBARO – Gazzetta del Sud

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.