Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

SERIE B | MINUTI FINALI ANCORA FATALI PER IL COSENZA: ALTRO KO A BENEVENTO

104

Minuti finali che ancora non sorridono al Cosenza: tre sconfitta consecutiva in casa del Benevento. Una classifica che parla di un punto in quattro gare (foto sito ufficiale). 

Benevento in campo con il 4-4-2 mentre il Cosenza opta per il 3-5-2. Campani che lasciano in panchina Tello mentre i calabresi rinunciano a Lazaar e Sciaudone dal primo minuto. Assenti in casa Cosenza Schiavi e Litteri causa problemi fisici. L’intenzione dei calciatori ospiti è quello di rimediare alla sconfitta subita contro il Pescara

BENEVENTO-COSENZA, PRIMO TEMPO EQUILIBRATO 

Il primo tiro della gara lo realizza Kanoutè che, però, non inquadra la porta difesa da Manfredini. Rivière si accentra lasciando partire un tiro al 7’ mentre successivamente è la volta di Kanoutè.  Il Benevento prende il pallino del gioco mediante un possesso palla prolungato: i rossoblù fanno muro chiudendo ogni spazio. Al 19’ colpo di testa di Coda con conseguente parata di Perina che si oppone sulla destra della porta. 

Clamorosa occasione per Improta che al 31’ sbaglia da pochi metri mandando la sfera fuori. Inzaghi sbraita a gran voce poiché lamenta, da parte dei propri calciatori, una condotta del primo tempo non ottimale. Il Cosenza risulta essere compatto. Nel frattempo l’arbitro assegna 2 minuti di recupero. Maggio cerca l’azione personale calciando centralmente: blocca Perina. 

ENTRA ARMENTEROS E FA ESPLODERE IL “VIGORITO”

Riparte la gara e primo cambio per il Benevento: esce Volta ed entra Antei. Improta fa tremare la difesa con una potente conclusione che, però, termina fuori. Anche il Cosenza sceglie di cambiare facendo uscire Machach al posto di Pierini. Ottimo intervento in chiusura di Corsi sulla conclusione di Sau. Altro cambio dei rossoblù: esce Carretta ed entra Rivière. Forze fresche del Bevento mediante Kragl che sostituisce Improta. Inzaghi  ci prova in avanti alla ricerca del risultato. 

Kanoutè è costretto ad abbandonare il campo lasciando spazio a Sciaudone: si resta fermi al 3-5-2. Fisicità nel Benevento con Armenteros che entra al posto di Sau. Partita piuttosto intensa nel finale con 6 minuti aggiuntivi. Nel finale il nuovo entrato colpisce a freddo la difesa giallorossa: Armenteros fa esplodere lo stadio “Vigorito”. 

OTTOETRENTA

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.