SERIE B | PARI NELL’ANTICIPO DI B TRA COSENZA E SPEZIA

58

A RIviere risponde Ragusa. Gli uomini di Braglia non riescono a difendere il vantaggio conquistato nel primo tempo. Vano l’arrembaggio dopo l’espulsione di Ramos

 Il pari tra il Cosenza e il Lo Spezia Calcio nell’anticipo del venerdì del campionato di Serie Bkt serve più ai liguri che ai calabresi. Gli uomini di Piero Braglia non riescono a portare a casa i tre punti in una partita chiusa ancora una volta in vantaggio al termine del primo tempo. Non è bastato il goal del solito Riviere a riportare sul tabellino della stagione 2019/20 il segno della vittoria. I rossoblù navigano nei bassi fondi della classifica in attesa di capire quanto possa cambiare al termine del turno. Gli ospiti portano a casa un pareggio e tornano in Liguria soddisfatti, anche perché per oltre metà del secondo tempo gli uomini di Vitaliano hanno giocato in inferiorità numerica considerata l’espulsione di Ramos, difensore ex dell’incontro
LA PARTITA Due tecnici a confronto, due obiettivi differenti. Piero Braglia deve invertire la tendenza negativa di risultati, Vincenzo Vitaliano provare a continuare a dare continuità ai risultati. Il tecnico dei padroni di casa per invertire la tendenza si affida alle imbeccate del giovane Zinedine Machach che supportato da Baez e Pierini nel complessivo 4-2-3 ha il compito di innescare il goleador Riviere. 4-3-3 collaudato invece per il tecnico degli spezini che depone in capitan Bartolomei le sorti del centrocampo, al tridente composto da Ragusa, Bidaoui e Guðjohnsen. La prima occasione dell’incontro è per il Cosenza. Capita sui piedi di Baez che prova a incrociare con un tiro sul palo difeso Scuffet, il portiere intuisce e mette in angolo.  Regna l’equilibrio perfetto tra le due squadre fino al 39esimo. Kanoutè recupera una palla a centro campo e dalla lunga distanza cerca il goal da cineteca. Il portiere ospite è fuori dai pali ma non così tanto e riesce a mettere la palla in corner. È dagli sviluppi del calcio d’angolo che però, Riviere imbeccato da Baez, con una volè insacca la palla in rete per il vantaggio del Cosenza.  Il Cosenza chiude in vantaggio capitalizzando l’occasione creata dal corner. Cinque i corner per i silani a termine della prima fase di gioco. Riviere si conferma in stato di grazia e così come successo nella scorsa partita contribuisce a chiudere in vantaggio per i rossoblù. Al rientro in campo Vitaliano richiama in panca Mastina (ammonito e che avrebbe meritato il doppio giallo nel primo tempo) per Acampora. Lo Spezia parte con il piede sull’acceleratore e conquista una punizione al limite dell’area che Bartolomei spedisce di poco sopra la traversa. Cambia il fronte d’attacco e il Cosenza va vicino al raddoppio. Machach duetta tra le maglie bianche con Baez, arriva a tu per tu con Scuffet che però è miracoloso e con il piede manda la palla in angolo. Al 63esimo dormita generale della difesa del Cosenza. Ragusa si invola sulla destra e trova in Guðjohnsen il compagno con cui impostare una triangolazione. Il duetto tra i due spiazza la linea difensiva guidata da Monaco che lascia un corridoio a Ragusa che con forza scaglia un tiro che Perina non riesce neanche a intercettare. Braglia corre subito ai ripari sostituendo Machach con Sciaudone e qualche minuto dopo Baez con Carretta. Le forze fresche del numero 10 del Cosenza sono una spina nel fianco di Ramos che per arginare una discesa sulla fascia di Carretta commette il secondo fallo da cartellino giallo che gli vale l’espulsione. La superiorità numerica non basta ai padroni di casa. Le sortite offensive finiscono in un nulla di fatto e gli ospiti si appigliano al pareggio con tutte le forze rimaste in corpo.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.