L’APPELLO A ERDOGAN INVIATO DALLA VALLATA STILARO

128

Dopo l’incontro di domenica tra le varie religioni, autorità e club Unesco per far recedere il presidente turco, Erdogan, dalla sua posizione di trasformare la basilica di Santa Sofia da museo a moschea, questo il testo inviato in Turchia.

All’Onorevole Signor Recep Tayyip Erdogan

Presidente della Repubblica di Turchia

 

Onorevole Signor Presidente,

le notizie diffuse, in questi ultimi giorni, dai media, sull’imminente ristabilimento del culto nella Basilica di Santa Sofia ad Istanbul, determina perplessità anche in Calabria e in Sicilia, regioni italiane a lungo segnate da “scontri e incontri” tra le civiltà dell’Oriente cristianortodosso, (irradiata per secoli dalla Vostra celebre città, “nuova Roma” costantiniana), e l’islamica fiorente nella Vostra Patria. Le odierne preoccupazioni sui rischi, derivabili da un’ulteriore destinazione della basilica giustinianea, suscita polemiche riscontrabili, alimentate anche da politici italiani volti a contrapporre il Vostro Governo agli altri Stati del Mediterraneo.

Recenti dichiarazioni alla televisione turca risultano, peraltro, rassicuranti per quanto concerne la tutela dei celebri mosaici iconografici (e del millenario monumento bizantino) e la generale accessibilità alla Basilica, garantita a tutti, cittadini turchi e stranieri, senza limitazioni confessionali o di altro genere.

Queste affermazioni ci inducono a sostenere l’istanza del Patriarca armeno, Sua Beatitudine Sahak II Masalyan, di destinare anche al culto cristiano un’area basilicale di Santa Sofia. La soluzione renderà evidente il Vostro rispetto per l’istituzionale identità sacra della Basilica edificata a gloria della Divina Sapienza.

Condividiamo l’odierna riassunzione, da parte del più celebre Santuario di Istanbul, delle istituzionali funzioni cultuali, islamiche e cristiane, usufruibili dai fedeli, cittadini turchi e pellegrini. La tripartizione dell’area basilicale, con due aree cultuali (rispettivamente una islamica e l’altra cristiana) risponderebbe, insieme al terzo spazio, costituito dall’area museale alle esigenze di quanti, da tutto il mondo, continuano ad accorrere alla celeberrima Basilica di Santa Sofia.

Signor Presidente,

il recente inserimento anche nelle nostre regioni di nuovi cittadini, in genere musulmani o cristianiortodossi, induce a chiedere, rispettosamente, di effettuare una suddivisione cultuale della Basilica per porre termine ad ipotesi di anacronistici conflitti religiosi, dannosi per tutti e opposti allo sviluppo di pacifici rapporti di collaborazione tra cittadini della Repubblica di Turchia e degli altri paesi del Mediterraneo.

Vincenzo VALENTI, Sindaco di Bivongi (RC)

Ernesto Augusto RIGGIO, già-sindaco di Bivongi, promotore del ripristino del Monastero di San Giovanni Theristis (Bivongi)

Gian Carlo MIRIELLO, già-sindaco di Stilo, promotore del ripristino del Monastero di San Giovanni Nuovo in Stilo

Ercole MASSARA, già-sindaco di Monterosso Calabro (VV), Presidente della Associazione Ortodossi in Calabria (Stilo)

Giuseppe ROMANO, già-sindaco di Tropea, Presidente del Club UNESCO (Tropea)

Francesco PASSARELLI, vice-sindaco di Bivongi (RC)

Giorgio METASTASIO, assessore alla cultura del Comune di Bivongi (RC)

Lorenzo Antonio CHIRICO, Associazione APS Asperitas,di Simeri Crichi (CZ)

Daniele MAKRIS, Presidente della Comunità Ellenica dello Stretto, (Messina-Reggio Calabria)

Despina PAPAVRAMIDOU, Associazione Delia di Bova Marina (RC)

BOKACH Helen, bielorussa  (Satriano, CZ)

BOKACH Olha, bielorussa (Satriano,CZ)

BUCCHINO Bruno, italiano (Bivongi, RC)

CHURAKOVA Vasilisa, russa  (Catanzaro)

CHURAKOVA Natalia, russa (Catanzaro)

EKZARKHO Mariia, greca (Catanzaro)

FAZZARI Giuseppe, italiano (Brescia, BS)

FIUMARA Romano, italiano (Tropea,VV)

FRANCO Adolfo, italiano (Bivongi, (RC)

ITALIA Antonio, italiano (San Luca, RC)

KHUDIAKOVA Irina, russa (San Luca, RC)

KRASNOPOLSKAYA Valentina, bielorussa (Squillace, CZ)

KUTEPOVA Olha, ucraina (Stilo, RC)

PELLEGRINI Jacopo, italiano (Roma, RM)

SALERI Paola, italiana (Brescia, BS)

SPIYAN Kseniya, ucraina (Davoli, CZ)

STARTCEVA Nadezhda, russa (Sellia,CZ)

STOICA Maricica, romena (Stilo, RC)

TAVERNITI Giuliano, italiano (Esine, BS)

VITALE GIORGIO, italiano (Catanzaro)

ZAFFINO Grazia, italiana , Bivongi (RC)

BIVONGI 12 LUGLIO 2020.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.