Mer. Apr 14th, 2021

La Scuderia Aspromonte riparte dopo un anno di forzata inattività: si apre la nuova stagione

Motori in fase di riscaldamento tra le fila della Scuderia Aspromonte. Dopo un anno di forzata inattività per la compagine organizzativa reggina, derivante dal protrarsi dell’emergenza coronavirus per tutto il 2020, la nuova stagione si è aperta con una gran voglia di ripartire e di tornare a vivere intense giornate di passione per i motori e di autentico sport.

La scuderia presieduta da Lello Pirino, infatti, può già annunciare una serie di interessantissime novità, che sicuramente faranno trepidare i cuori dei tantissimi appassionati dello sport motoristico che animano la città dello Stretto. La prima e più importante riguarda il destino prossimo e futuro della Santo Stefano-Gambarie. L’Automobile club di Reggio Calabria, come annunciato in questi giorni dal presidente Giuseppe Martorano e dalla dottoressa Sandra Pagani, direttrice del suddetto Ente, infatti, ha deciso di affidare alla Scuderia Aspromonte la gestione della parte tecnica e promozionale dell’organizzazione della storica competizione reggina. La gara aspromontana, che ha acquisito quest’anno per la prima volta la validità per il TIVM Sud, potrà pertanto involarsi verso la definitiva rinascita e tornare ai fasti di un tempo, forte della professionalità offerta dalla scuderia reggina e dal Team Palikè del palermitano Nicola Cirrito, che sarà al fianco degli uomini di Lello Pirino e fornirà la sua consueta competenza e il suo impagabile supporto per la buona riuscita della manifestazione.

L’edizione 2021 della Santo Stefano-Gambarie, inoltre, sarà dedicata alla memoria del compianto avvocato Franco Colosi, che ha dedicato gran parte della sua esistenza terrena alla promozione dello sport motoristico, in qualità di presidente della stessa Scuderia Aspromonte e dell’Aci di Reggio Calabria, oltre che di pilota, organizzatore e direttore di gara. Proprio Franco Colosi per anni è stato l’anima e il corpo della cronoscalata reggina e pertanto dedicare alla sua memoria la salita di quest’anno altro non è che un atto di amore non soltanto verso la sua persona, ma anche verso il lato romantico e verace dello sport automobilistico.

Un’altra importante novità che attende gli sportivi reggini in questo 2021 è la rinascita della Scuderia Aspromonte intesa come compagine associativa e di supporto ai piloti durante le competizioni. Dopo un decennio nel quale ci si è dedicati soltanto all’organizzazione degli eventi motoristici, infatti, quest’anno il team del presidente Lello Pirino offrirà nuovamente quei servizi che l’hanno contraddistinto fin dal lontano 1952 e che fanno della scuderia reggina una delle più antiche e longeve d’Italia.

Tornando sul fronte organizzativo, oltre alla gestione della Santo Stefano-Gambarie quest’anno la compagine reggina ha iscritto in calendario ben 4 slalom. Ai percorsi già recentemente collaudati di Bagaladi e Mannoli, infatti, quest’anno si aggiungeranno anche quelli di Campo Calabro e Molochio. La gara sul balcone dello Stretto costituirà un gradito ritorno dopo ben 12 anni di assenza, mentre quella che si inerpica verso il monte Trepitò tornerà a far parlare di sé addirittura dopo 30 primavere. Ancora qualche mese di attesa, quindi, e poi finalmente si darà fuoco alle polveri. Restate sintonizzati, si prospetta un 2021 davvero roboante.

STRETTOWEB

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.